Economia

Bce: a giugno altri stimoli per l’economia europea

Bce: a giugno altri stimoli per l’economia europea

La Banca centrale europea è “pronta” a fornire ancora più stimoli a giugno per sostenere un’economia che potrebbe ridursi di un decimo quest’anno a causa della pandemia di COVID-19.

La BCE ha già presentato un lungo elenco di misure per mitigare la recessione, tra cui acquisti di obbligazioni e prestiti per un valore di 1,1 trilioni di euro a tassi profondamente negativi. Apparentemente i politici temono che questo potrebbe non essere sufficiente.

Sostenendo che una ripresa a forma di “V” sembra ormai improbabile visto che le restrizioni ai movimenti potrebbero essere lunghe, dalla Bce hanno messo in evidenza la flessibilità del sistema di acquisto di emergenza pandemica da 750 miliardi di euro.

“(Il Consiglio direttivo) era pienamente preparato ad aumentare le dimensioni del PEPP e ad adeguarne la composizione, e potenzialmente i suoi altri strumenti, se, alla luce delle informazioni rese disponibili prima della riunione di giugno, avesse ritenuto che la portata del lo stimolo non era all’altezza di ciò che era necessario “,  hanno sottolineato da Francoforte.

Il nuovo allentamento monetario potrebbe arrivare fin dal prossimo incontro previsto per il 4 giugno.

Gli analisti intervistati da Reuters si aspettano già che la BCE aumenterà l’acquisto di obbligazioni di altri 375 milioni di euro a giugno, per arrivare  poi a 750 milioni.

A giugno, inoltre, il consiglio direttivo discuterà se acquistare obbligazioni societarie che recentemente hanno perso il loro rating investment grade. Tra queste ci sono due aziende importanti nell’autonomia del ritrovato asse Franco-Tedesco. Si tratta di Lufthansa, compagnia aerea tedesca, e della francese Renault.

 

Tags
Mostra di più
Pubblicità

Leopoldo Gasbarro

Direttore di Wall Street Italia e del network finanziario del Gruppo Triboo. Collaboro con Il Giornale per il quale curo la rubrica "Mercati che Fare". Scrittore? Mi diverto a raccontare storie importanti, come quella di Ennio Doris presidente di Banca Mediolanum in "C'è anche Domani" edito da Sperling e di Niko Romito lo chef italiano più emergente (Sperling) in "Apparentemente Semplice". Il mi libro "Rischio Banche" (Sperling) analizza il momento difficile vissuto dal sistema bancario italiano cercando di rendere più edotti i cittadini sui nuovi comportamenti da detenere nella gestione del rapporto con gli istituti di credito. Ho scritto dodici libri, l'ultimo "il Tempo della Verità", edizioni Sperling, è uscito il 25 febbraio scorso.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close