Da Rimini parte lo slancio di una nuova stagione politica? Parte l'idea di una presenza più aautorevole a livello internazionale e soprattutto europeo? Staremo a vedere.
Economia

Draghi prossimo Presidente? Di un nuovo esecutivo o della Repubblica?

Draghi prossimo Presidente? Di un nuovo esecutivo o della Repubblica?

“Il debito pubblico rimarrà alto per molto tempo, ma se verrà speso in modo produttivo, sarà visto come un debito “buono” e sarà finanziato. Se però verrà speso in modo improduttivo, sarà visto come un debito “inesigibile” e danneggerà non solo il paese, ma l’intera Europa”. Mario Draghi, ex numero uno della Banca Centrale Europea è intervenuto all’apertura del Meeting di Rimini 2020. Il suo intervento, le sue parole, sono sembrate una sorta di investitura politica. Un ruolo che Mario Draghi aveva sempre fatto intendere di non “desiderare”, ma dopo il suo discorso, strutturato quasi forse un programma politico, le cose sembrano poter cambiare radicalmente. A prescindere dal ruolo che potrebbe rivestire, il settennato di Mattarella, tra scadenze tecniche ed elezioni presidenziali finirà entro la fine del 2021, non è escluso, che dopo un discorso come quello di Rimini, a Draghi venga affidato il compito determinante per le sorti del Paese, di rimettere in moto una Crescita che latita ormai da troppo tempo, crescita che rappresenta l’unica soluzione all’aumento del Debito Pubblico che rischia di assumere proporzioni insostenibili se non si agisce sul PIL del Paese.

L’Italia, nel momento in cui dovesse venir meno la “coperta pandemica”, si troverebbe a confrontarsi con conti e numeri che si farebbe fatica a giustificare a livello internazionale, a meno di una presenza importante in termini di autorevolezza e forza politica nei confronti dell’Europa come quella eventualmente garantita da Mario Draghi. Oltretutto ci saranno da spendere (INVESTIRE) i 209 miliardi stanziati dall’Europa e presentare progetti in linea con ciò che da Bruxelles è uscito in termini di accordo. Insomma, l’intervento di Mario Draghi dal palco di Rimini, anche per l’autorevolezza con cui lo ha tenuto, apre, di fatto, una nuova stagione politica, una stagione che probabilmente potrebbe cominciare a cambiare i suoi connotati fin dal prossimo “election day” di settembre.

Sempre che la Pandemia…. Comunque staremo a vedere…

Tags
Mostra di più

Leopoldo Gasbarro

Direttore di Wall Street Italia e del network finanziario del Gruppo Triboo. Collaboro con Il Giornale per il quale curo la rubrica "Mercati che Fare". Scrittore? Mi diverto a raccontare storie importanti, come quella di Ennio Doris presidente di Banca Mediolanum in "C'è anche Domani" edito da Sperling e di Niko Romito lo chef italiano più emergente (Sperling) in "Apparentemente Semplice". Il mi libro "Rischio Banche" (Sperling) analizza il momento difficile vissuto dal sistema bancario italiano cercando di rendere più edotti i cittadini sui nuovi comportamenti da detenere nella gestione del rapporto con gli istituti di credito. Ho scritto dodici libri, l'ultimo "il Tempo della Verità", edizioni Sperling, è uscito il 25 febbraio scorso.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close