Risparmi e Investimenti

L’investimento ESG in poche parole

Tutti i perchè dell'ESG

L’investimento ESG in poche parole

 

Investimento responsabile è un termine generico per indicare i diversi modi in cui le persone possono supportare determinate pratiche commerciali positive quando investono. Uno di questi approcci è l’integrazione ESG. È un modo per giudicare un’azienda in base a fattori diversi dalla sua performance finanziaria.


Come funziona l’integrazione ESG? In che modo è diverso dai modi tradizionali di investire?

L’integrazione ESG consiste nel vedere il quadro completo quando si investe.

Tradizionalmente, un gestore di portafoglio sceglie di investire in società in gran parte sulla base dei propri rapporti finanziari. Potrebbero considerare cose come guadagni, margini di profitto e livelli di debito. Ma negli ultimi anni c’è stata una crescente attenzione a guardare oltre il bilancio. Quando si integrano i fattori ESG nel processo decisionale di investimento, è possibile valutare molti altri tipi di rischi che un’azienda deve affrontare. Ad esempio, i gestori di portafoglio o gli investitori possono chiedere:

Ambientale

L’attività dell’azienda è soggetta a rischi crescenti a causa del cambiamento climatico?


Sociale

L’azienda monitora la propria catena di fornitura per potenziali violazioni dei diritti umani o problemi di salute e sicurezza?


Governance

Qual è la struttura della compensazione dei dirigenti e quali misure hanno in atto per combattere la corruzione?


I vantaggi enunciati

Quando si integrano i fattori ESG nel processo decisionale, è possibile acquisire una conoscenza più approfondita delle società prima di investire . Ciò include informazioni su come la società probabilmente si esibirà e sul valore che potrebbe aggiungere a un portafoglio. La ricerca indica che le aziende con solide pratiche legate ai fattori ESG hanno prodotto: 1

  • minori rischi
  • minor costo del capitale
  • migliori prestazioni operative
  • migliore performance del prezzo delle azioni nel lungo termine.

Di seguito sono riportati alcuni esempi di pratiche ESG forti e deboli:

Focus dell’azienda ESG forte ESG debole
Dipendenti Coinvolgimento, cultura forte, innovazione Mancanza di formazione, condizioni non sicure, alto tasso di turnover
I clienti Reattività, disponibilità, risoluzione delle controversie Nessuna politica di restituzione, etichettatura scadente, costi eccessivi
Fornitori Pagamento puntuale, buona pianificazione della produzione Rischio reputazionale, mancanza di audit, mancanza di controllo di qualità
Ambiente Controllo delle emissioni, approvvigionamento sostenibile, energia rinnovabile Inquinamento, carbonio ad alto costo

Fonte: RBC GAM giugno 2017

Cosa non è ESG

L’integrazione di ESG non implica screening negativi o giudizi basati sui valori su un particolare titolo o settore. Queste strategie sono utilizzate nei fondi di investimento socialmente responsabile (SRI), un altro approccio all’investimento responsabile.

L’ESG, d’altra parte, non riguarda l’esclusione delle imprese. Ad esempio, un fondo che integra fattori ESG può continuare a detenere società con rischi ESG elevati o pratiche ESG scadenti. Ma il fondo sarà in grado di identificare e comprendere meglio tali rischi e quindi impegnarsi con tali società per migliorare le loro politiche e pratiche relative ai fattori ESG.

Tags
Mostra di più

Articoli Correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare
Close
Back to top button
Close
Close