Leopoldo Gasbarro

Consulenti: cosa cambia con gli investimenti ESG

Le gestioni ESG rappresentano la tendenza più in voga del momento

Consulenti: cosa cambia con gli investimenti ESG

L’investimento ESG è la tendenza più in voga nella gestione patrimoniale. Nonostante i deflussi di fondi da inizio anno pari a $ 167 miliardi per tutti i fondi e gli ETF, i fondi relativi al mondo ESG hanno registrato afflussi record di quasi $ 21 miliardi (fino al 30 giugno), quasi corrispondenti ai flussi di fondi totali del 2019 di $ 21,4 miliardi.  Nel 2019, i flussi totali di fondi ESG sono stati quattro volte superiori rispetto al record dell’anno solare precedente.

L’abbraccio degli investitori agli investimenti ESG sta anche attirando l’attenzione di aziende e autorità di regolamentazione. Nell’agosto 2019, la Business Roundtable ha annunciato una nuova e ampliata “Dichiarazione sullo scopo di una società”, impegnando le sue aziende a beneficiare tutti gli stakeholder e non solo gli azionisti. È stato firmato da 181 amministratori delegati, molti in rappresentanza di alcune delle più grandi aziende del mondo. Resta da vedere se questo impegno sia poco più che un semplice segnale di virtù o un impegno genuino. Ma indipendentemente dalla motivazione, è chiaro che le aziende prestano attenzione alle richieste della loro base di investitori.

L’aumento parabolico degli investimenti ESG ha incontrato la resistenza normativa dell’amministrazione Trump tramite il Dipartimento del lavoro (DOL) degli Stati Uniti. A giugno, il DOL ha proposto una nuova regola in base alla quale i fiduciari del piano non possono investire in veicoli ESG se la strategia subordina i rendimenti o aumenta il rischio ai fini di “obiettivi non finanziari”. La norma proposta, combinata con la recente attività di applicazione, suggerisce che ci sia scetticismo e ostilità all’interno dell’amministrazione e del DOL riguardo agli investimenti del piano ERISA in fondi ESG. In particolare, ci sono stati quasi 1.500 commenti forniti al DOL durante il suo periodo di 30 giorni per i commenti insolitamente breve. I commenti sulla regola proposta – che provenivano da un’ampia varietà di gestori patrimoniali, fondi pensione, gruppi di investitori e altri – sono stati in modo schiacciante negativi e contrari alla regola.

Quali sono le prospettive per ESG?

Con uno slancio così potente che alimenta la crescita degli investimenti ESG, ci sono diversi sviluppi che consulenti e investitori dovrebbero prendere in considerazione. Tra questi ci sono i seguenti:

Gli investimenti ESG diventeranno mainstream nei prossimi anni .Non sarà più una strategia di investimento di nicchia. Non si può ignorare il mercato; miliardi di dollari di nuovi AUM che fluiscono nelle soluzioni ESG continueranno a influenzare le considerazioni sull’implementazione del capitale delle aziende e faranno pressione sui consigli di amministrazione affinché si pieghino alle richieste degli investitori. Questa tendenza non farà che accelerare man mano che più donne e millennial si uniranno – e alla fine supereranno – i ranghi degli investitori. L’aumento della domanda di mercato si tradurrà in una maggiore scelta di prodotti e tariffe inferiori. Inoltre, cresce la pressione sui complessi di fondi per migliorare le loro pratiche ESG su tutta la loro linea di prodotti, non solo sui prodotti specifici ESG. Considera BlackRock, il più grande asset manager del mondo. Nella lettera del 2020 di Larry Fink ai CEO, ha messo la sostenibilità al centro dell’approccio di BlackRock agli investimenti. Il DOL cederà alle pressioni di investitori e asset manager.

La rendicontazione ESG diventerà più standardizzata, trasparente e diffusa. Gli investitori spingono le aziende a quantificare e pubblicizzare i propri parametri ESG. A loro volta, le aziende faranno pressioni sulle autorità di regolamentazione e sulle associazioni di settore per garantire che siano valutate in modo equo e trasparente utilizzando un quadro stabilito basato su regole per garantire che non siano ingiustamente o arbitrariamente penalizzate dagli investitori. Cerca l’emergere di un sistema di classificazione Morningstar “simile a una stella” (ci sono già diversi sistemi emergenti) o forse anche un sistema di reporting più ampio, simile a GIPS o US GAAP. Un tale quadro di rendicontazione sarà fondamentale per gli investitori per confrontare meglio gli approcci e le soluzioni ESG tra loro.

Infine, la tecnologia consentirà agli investitori di ogni tipo di disintermediare fondi ed ETF . La sfida più grande che gli investitori devono affrontare oggi con i fondi e gli ETF è la loro incapacità di personalizzare tali prodotti per soddisfare le esigenze, i gusti e le preferenze dei singoli investitori. La tecnologia di replica degli indici risolve questo problema consentendo a consulenti e investitori di creare portafogli completamente personalizzati di singoli titoli. La tecnologia di replica degli indici è particolarmente interessante per gli investitori ESG poiché consente loro di creare facilmente ed efficientemente portafogli di singoli titoli personalizzati in base alle preferenze ESG uniche dei clienti.

L’aspetto più importante per i consulenti non è che il cambiamento sta arrivando; è già qui. Il punto chiave è che il tasso di cambiamento accelererà. Influirà sulla domanda degli investitori. Evolverà i prodotti e le soluzioni che utilizziamo per gestire i portafogli. E alla fine introdurrà nuovi quadri di reporting e tecnologia di gestione delle risorse che i consulenti dovranno incorporare nelle loro pratiche per rimanere pertinenti.

Exit mobile version