Warren Buffet

Buffett: sii timoroso quando gli altri sono avidi e avido quando gli altri hanno paura

Dalle lettere agli azionisti...le lezioni finanziarie di Warren Buffet

Buffett: sii timoroso quando gli altri sono avidi e avido quando gli altri hanno paura

All’indomani della crisi finanziaria del 2007-2008, pochi dogmi economici sono stati colpiti più duramente dell’ipotesi dei mercati efficienti, o dell’idea che il prezzo di un asset riflettesse la valutazione razionale del mercato delle informazioni disponibili su di esso.

Quando è diventato chiaro che i dirigenti di alcune delle più grandi banche del mondo sottovalutavano sistematicamente i rischi inerenti alle attività in cui stavano negoziando, è diventato difficile difendere l’idea che i prezzi fossero davvero fissati razionalmente.

All’indomani della crisi, gli investitori retail e istituzionali hanno scaricato un numero enorme di azioni in aziende deboli e forti. Buffett, tuttavia, è andato su una baldoria di acquisti personali, scrivendo anche un appassionato editoriale del New York Times  intitolato Buy American  sui miliardi che aveva speso per acquistare azioni al ribasso.

Buffett è un moderato sulla questione dei mercati efficienti e degli attori razionali. Riflettendo sulla crisi finanziaria, le sue conseguenze e i suoi profitti,  ha scritto nel 2017 ,

“Sebbene i mercati siano generalmente razionali, a volte fanno cose folli. Cogliere le opportunità allora offerte non richiede una grande intelligenza, una laurea in economia o una familiarità con il gergo di Wall Street “.

Buffett crede che i mercati siano generalmente efficienti. Ecco perché generalmente sconsiglia la caccia all’affare o il “tempismo” dell’ingresso in un mercato: perché cercare di superare in astuzia la saggezza della folla che fissa i prezzi è praticamente impossibile.

Buffett crede anche che ci siano fasi storiche del mondo in cui tutto ciò va fuori dalla finestra: disastri naturali, incidenti e altri momenti in cui le emozioni prendono il sopravvento e il razionalismo vola fuori dalla finestra. Lui va avanti

“Ciò di cui gli investitori hanno bisogno è invece la capacità sia di ignorare le paure o gli entusiasmi della folla sia di concentrarsi su alcuni semplici fondamentali. Anche la volontà di sembrare priva di fantasia per un periodo prolungato – o anche di sembrare sciocca – è essenziale “.

In tempi incerti o caotici, Buffett ritiene che gli investitori esperti dovrebbero continuare a guardare al valore fondamentale delle società, cercando società in grado di sostenere il proprio vantaggio competitivo per lungo tempo e investire con la mentalità di un proprietario. Se gli investitori possono farlo, tenderanno naturalmente ad andare nella direzione opposta alla mandria, ad “avere paura quando gli altri sono avidi e avidi solo quando gli altri hanno paura”, come scrisse nel 2004.

Il suo ragionamento è semplice: quando gli altri hanno paura, i prezzi scendono, ma è probabile che i prezzi rimangano bassi nel breve termine. A lungo termine, Buffett è ottimista su qualsiasi attività che crea ottimi prodotti, ha un’ottima gestione e offre grandi vantaggi competitivi. Accumulando denaro in società americane in difficoltà come General Electric, Goldman Sachs e Bank of America durante la crisi finanziaria del 2008, Buffett avrebbe guadagnato 10 miliardi di dollari entro il 2013.
Tags
Mostra di più

Leopoldo Gasbarro

Direttore di Wall Street Italia e del network finanziario del Gruppo Triboo. Collaboro con Il Giornale per il quale curo la rubrica "Mercati che Fare". Scrittore? Mi diverto a raccontare storie importanti, come quella di Ennio Doris presidente di Banca Mediolanum in "C'è anche Domani" edito da Sperling e di Niko Romito lo chef italiano più emergente (Sperling) in "Apparentemente Semplice". Il mi libro "Rischio Banche" (Sperling) analizza il momento difficile vissuto dal sistema bancario italiano cercando di rendere più edotti i cittadini sui nuovi comportamenti da detenere nella gestione del rapporto con gli istituti di credito. Ho scritto dodici libri, l'ultimo "il Tempo della Verità", edizioni Sperling, è uscito il 25 febbraio scorso.

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close