Economia

Tesla: centinaia di milioni arrivano dalla concorrenza

I competitors vogliono le quote che Tesla non utilizza

TESLA: centinaia di milioni arrivano dalla concorrenza

In un contesto economico difficile, Tesla ha realizzato un profitto lo scorso trimestre , il terzo trimestre consecutivo dell’azienda in positivo. Il flusso di entrate che ha aiutato il produttore di veicoli elettrici ad arrivarci: i crediti normativi. Tesla ha guadagnato $ 354 milioni da questi crediti nell’ultimo trimestre, un record per l’azienda e un aumento del 64% rispetto all’anno precedente.

Grazie a una formazione completamente elettrica, Tesla accumula crediti normativi da varie fonti in tutto il mondo. I crediti vengono assegnati alle case automobilistiche in base ai veicoli che vendono; in alcune aree, i crediti vengono assegnati in base al numero di veicoli elettrici venduti da una casa automobilistica, e in altri, in base alle emissioni che provengono dai veicoli venduti.

Il programma Zero Emissions Vehicle (ZEV) è una di queste fonti; il programma è un regolamento della California che impone alle case automobilistiche di vendere un certo numero di veicoli elettrici rispetto alle loro vendite totali. Ci sono altri dieci stati negli Stati Uniti che hanno adottato la misura. Se una casa automobilistica finisce l’anno senza crediti sufficienti, viene multata, a meno che non le acquisti da un’azienda come Tesla.

Misure simili sono state messe in atto nell’Unione europea, dove le norme impongono emissioni medie dei veicoli nuovi. Per evitare quello che secondo gli analisti avrebbe potuto ammontare a oltre 2,1 miliardi di dollari di multe, Fiat Chrysler ha pagato a Tesla centinaia di milioni di dollari in modo che i loro veicoli siano conteggiati nella stessa flotta e quindi le emissioni di FCA sono in media con quelle di Tesla.

Per anni, Tesla è stata pagata da altre case automobilistiche per i crediti normativi che acquisiscono come risultato della loro formazione completamente elettrica ed era un mistero su chi stesse acquistando i crediti. La scorsa estate, Bloomberg ha riferito che General Motors e FCA avevano rivelato in un tribunale del Delaware di aver accettato di acquistare crediti per le emissioni di gas serra da Tesla.

Tags
Mostra di più
Pubblicità

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close