Economia

Trust ed eredità

I trust sono stati a lungo percepiti come dispositivi segreti usati solo dai super ricchi. Sale rivestite in legno piene di banchieri, feste ed eventi lussuosi, arte costosa: queste sono tutte le immagini evocate nella mente di coloro che non comprendono veramente il concetto di “fiducia”. In effetti, un trust è semplicemente uno strumento legale che può aiutare gli investitori con più livelli di ricchezza a facilitare la pianificazione patrimoniale e il processo di trasferimento dei propri beni alla generazione successiva.

Cosa rende più probabile che un milionario crei un trust? Sebbene ci sia un numero significativo di famiglie che dovrebbero creare un trust, molte scelgono di ignorare questo importante strumento di pianificazione patrimoniale. Il motivo più comune è “Non ho abbastanza risorse per creare un trust”, mentre altri “non vogliono perdere l’accesso ai loro asset” e infine alcuni investitori “semplicemente non ci sono riusciti”.

Spectrem ha recentemente condotto una ricerca con Millionaires e ha scoperto che uno dei motivi più convincenti per cui un milionario crea un trust è facilitare il processo di eredità. In effetti, è più probabile che coloro che hanno ereditato beni propri o che sono stati coinvolti nell’amministrazione di un patrimonio utilizzino un trust per la propria pianificazione patrimoniale.

Dei milionari intervistati da Spectrem, il 53% aveva creato un trust. Alla domanda su chi avessero scelto come trustee, il 37% si è nominato, il 22% coniuge e il 18% ha nominato un figlio. Nella maggior parte dei casi avevano già scelto un successore fiduciario che era anche un membro della famiglia.

Alla domanda sul motivo per cui avevano deciso di avere un trust, il 53% ha indicato che il trust è stato creato per facilitare il processo di eredità. Con l’aumentare della ricchezza, aumenta anche la probabilità di avere un trust per aumentare la facilità di eredità con il 58% delle famiglie con più di $ 5 milioni di patrimonio netto che ha creato un trust a questo scopo.

Uno dei risultati più interessanti della ricerca è stato che coloro che avevano sperimentato un duro processo di eredità nel proprio passato avevano maggiori probabilità di creare un trust come parte della propria pianificazione immobiliare.

Perché questo è importante? Perché molte persone che non credono di avere risorse sufficienti per creare un trust potrebbero comunque trarre vantaggio dall’utilizzo di questo strumento come parte della loro pianificazione patrimoniale.

I consulenti finanziari e le loro aziende devono collaborare con i loro clienti per comprendere le parti più amministrative del processo di eredità. Sebbene la pianificazione fiscale sia certamente una considerazione importante, l’effettiva facilità di distribuzione del patrimonio è qualcosa che la maggior parte delle persone non capisce. La realtà è che la liquidazione di beni, la modifica dei titoli e altre attività richieste sono spesso dispendiose in termini di tempo per i beneficiari e le intenzioni di un concedente possono essere poco chiare. In molti casi questa confusione può essere alleviata utilizzando uno o più trust come parte del piano patrimoniale.

I trust possono essere uno strumento importante anche per chi non può permettersi uno yacht di lusso.

Tags
Mostra di più
Pubblicità

Articoli Correlati

Lascia un commento

Back to top button
Close
Close