Risparmi e Investimenti

La tecnologia può migliorare il benessere finanziario

Il ruolo futuro del consulente finanziario

La tecnologia può migliorare il benessere finanziario

 

A seguito della pandemia e del blocco del coronavirus, molti consulenti finanziari si sono resi conto dei vantaggi nell’abbracciare le nuove tecnologie e di come possono migliorare l’esperienza dei clienti e migliorare il loro benessere finanziario. Negli ultimi sei mesi c’è già stato un cambiamento sostanziale nel modo in cui viene fornita la consulenza finanziaria con riunioni tenute tramite Zoom e firme digitali ampiamente accettate.

La tecnologia sposta anche il valore del consulente finanziario, non concentrandosi solo sui prodotti ma sulla pianificazione finanziaria olistica che stanno offrendo, afferma Gemma Harle, amministratore delegato dell’attività di consulenza di Quilter. “Il valore di un consulente finanziario sarà sempre più nella consulenza che fornisce e non nei prodotti basati su tale consiglio”, afferma

Derrick Dunne, amministratore delegato di Beaufort Financial, afferma che nei prossimi due anni più consulenti finanziari investiranno in tecnologia per servire meglio i propri clienti. “La tecnologia e le piattaforme di investimento completeranno il piano di investimento più ampio, aiutando il consulente a eseguire e fornire risultati per il cliente”, afferma.

Per molte persone, gli ultimi sei mesi sono stati impegnativi mentalmente, fisicamente e finanziariamente. Le finanze personali sono diventate una fonte di ansia e la vita spesso si è sentita fuori controllo. “Una cosa fondamentale per tutti noi quando pensiamo alla nostra salute finanziaria è che dobbiamo essere onesti e realistici”, afferma Heidi Allan, consulente senior per il benessere finanziario presso LCP. “La ricerca di guida, supporto e consulenza può essere fondamentale per permetterci di sentire il controllo della nostra salute finanziaria”.

Il benessere finanziario non dovrebbe essere considerato isolatamente e dovrebbe includere aspetti fisici, mentali e sociali della nostra vita, afferma Jason Green, capo della ricerca sul posto di lavoro presso FTRC e Benefits Guru.

“I consulenti che stanno adottando la tecnologia per svolgere tutte le attività di amministrazione e gestione dei numeri possono liberare più tempo per fare ciò che i loro clienti apprezzano, ovvero prendersi cura di loro correttamente e fornire un servizio più personale”, afferma.

Il ruolo emergente della tecnologia nella consulenza finanziaria

C’è stata una crescita nella consulenza robo, che è l’uso della tecnologia per raccomandare l’asset allocation a un costo inferiore rispetto alla consulenza finanziaria tradizionale.

Green afferma che stanno cominciando a emergere un piccolo numero di sistemi di consulenza automatizzati altamente sofisticati che probabilmente giocheranno un ruolo importante nel fornire piani pensionistici a consumatori con modeste risorse personali.

“Entro i prossimi anni, dovrebbe essere possibile per i consumatori accedere a una consulenza completa sulla pensione, esplorando e confrontando le opzioni”, afferma. Ciò potrebbe rivoluzionare la consulenza finanziaria, rendendo disponibili consigli complessi per poche centinaia di sterline, rispetto a un possibile compenso di dieci volte quel livello per un servizio umano.

L’importanza del contatto umano nel benessere finanziario

Tuttavia, quando si tratta di tasse e previdenza, c’è ancora un tocco più personale, in particolare per i clienti più anziani con un patrimonio sostanziale.

“Con il continuo aumento di soluzioni tecnologiche e di robo-consulenza, lo spazio previdenziale si sta decisamente spostando”, afferma Chris Ball, managing partner di Hoxton Capital Management. “Tuttavia, la generazione che sta attualmente andando in pensione potrebbe ancora apprezzare il consiglio di un consulente finanziario e non si fiderà completamente di algoritmi e computer”.

L’utilizzo di piattaforme di investimento e di portafogli di investimento modello, nonché il passaggio a riunioni virtuali con i clienti, ha aumentato la quantità di tempo che i consulenti dedicano al dialogo e alla consulenza ai clienti.

“Per loro, è qui che risiede il nostro vero valore”, afferma Leigh Philpot, responsabile della ricchezza di Kingswood. “L’abbiamo abbracciato tutti in misura diversa e tutti dobbiamo andare oltre.”

Una combinazione di consulenza umana e potente tecnologia potrebbe essere la chiave per fornire i migliori risultati a lungo termine, afferma Colin Dyer, responsabile delle proposte e gestione dei clienti privati ​​al 1825, il braccio di pianificazione finanziaria di Standard Life.

“Ciò che la tecnologia non può fare è fornire il tocco personale e coniugare gli obiettivi della vita con l’atteggiamento verso il rischio, la strategia di investimento, l’efficienza fiscale, come sfruttare al massimo l’indennità pensionistica annuale e vitalizia e, infine, concordare il reddito target desiderato”, afferma . “Entro i prossimi anni, dovrebbe essere possibile per i consumatori accedere a una consulenza completa sulla pensione, esplorando e confrontando le opzioni”, afferma. Ciò potrebbe rivoluzionare la consulenza finanziaria, rendendo disponibili consigli complessi per poche centinaia di sterline, rispetto a un possibile compenso di dieci volte quel livello per un servizio umano.

Un modello ibrido per la consulenza finanziaria

Il consulente del futuro potrebbe quindi sfruttare il meglio della tecnologia con la comprensione delle circostanze personali e finanziarie di un cliente.

“La consulenza pensionistica è tradizionalmente un’interazione faccia a faccia che potrebbe costare il 2% della pensione ogni anno”, afferma Chris Rudden, responsabile della consulenza sugli investimenti presso Moneyfarm. “Ora è possibile farlo rapidamente, facilmente e con precisione da un telefono o da un computer.”

Man mano che i fattori nella tua vita cambiano, aggiorna semplicemente l’app. Ciò riduce enormemente i costi. “Il più delle volte, c’è un team di consulenti dall’altra parte del telefono o del computer con cui possono parlare”, afferma, prevedendo che un modello ibrido è la chiave per il futuro del settore.

Il vero benessere finanziario deriva dalla comprensione del cliente e delle sue esigenze e dall’aiutarlo a vivere una vita felice e appagante attraverso la creazione di piani finanziari ben congegnati, afferma David MacDonald, fondatore di The Path, una società di consulenza finanziaria con un’enfasi sull’investimento etico .

“I consigli sui robot diventeranno più accurati e sofisticati col passare del tempo”, afferma. “Tuttavia, c’è ancora molta strada da fare prima che la robo-consulenza possa far fronte a complessi dilemmi morali ed etici e alla consulenza” morbida “.”

Tags
Mostra di più
Pubblicità

Articoli Correlati

Lascia un commento

Ti potrebbe interessare
Close
Back to top button
Close
Close